Presentazione del 1° Corso “Migrare a Linux”

La società ha bisogno di libertà. Quando un software ha un padrone, chi lo usa perde la libertà di controllare parte della propria vita.

Richard Matthew Stallman – Fondatore Movimento Software Libero

È ormai da qualche anno che l’Hacklab Cosenza organizza corsi introduttivi a Linux rivolti a tutti: la suddivisione tra corso base e avanzato ci ha consentito di darvi un assaggio di vaste aree di utilizzo dei sistemi operativi GNU/Linux e ci ha servito bene durante i nostri sforzi didattici.

Quest’anno abbiamo voluto riorganizzare il programma e renderlo meno “vagabondo”, più focalizzato sulla migrazione, ma non per questo meno completo, anzi.
Abbiamo dato al corso un preciso obbiettivo: fornire al corsista strumenti e conoscenze per una completa migrazione da Windows a Linux per studio, lavoro e uso quotidiano. Questa scelta ci ha consentito di modellare il programma, includendo tutto e solo ciò che può servire al corsista/utente per rendersi indipendente dai sistemi operativi proprietari.

Corso di Migrazione da Windows a Linux

Scarica il volantino del Corso.

Il primo Corso di Migrazione a Linux (CML) che partirà il 15 Gennaio 2013 è a tutti gli effetti, come accaduto negli altri anni, uno dei nostri Corsi Linux Base, ma ampliato per presentare ai corsisti tutti i dettagli che fanno la differenza: le problematiche da considerare, gli ostacoli da superare, le decisioni da prendere per rendere la migrazione a Linux solida verranno non solo discussi nel CML, ma anche modellati quanto più possibile sulle necessità reali dei nostri corsisti. Il CML è tarato su ogni possibile bisogno migratorio, e non suppone semplicemente che Windows non farà più parte della vostra vita informatica. Quasi sempre una migrazione a Linux al 100% dall’oggi al domani non risulta possibile, ed è per questo che il CML istruisce il corsista alla convivenza Windows/Linux (in qualsiasi gradazione o percentuale gli sia necessaria) sui propri PC e workstation. Nella nostra esperienza, una volta instaurata questa convivenza informatica, sono semplicemente il tempo e l’uso quotidiano a permettere al newbie (nuovo utente, neofita) Linux di abbandonare i sistemi operativi proprietari, gradualmente, completamente e con successo.

Modalità del Corso

Il CML si articola in 12 lezioni teorico-pratiche da 90 minuti ciascuna. Avranno luogo 2 lezioni a settimana, il Martedì e il Giovedì, dalle 19:00 alle 20:30.

Le lezioni si svolgeranno presso l’Aula Zenith dell’Università della Calabria, sita all’altezza del Ponte Carrabile presso il Cubo 13C.

Costi e Iscrizione

La quota di iscrizione è di 40€.

Per chiedere informazioni sul corso o per pre-iscriversi potete inviare una mail a formazione@hlcs.it.

La pre-iscrizione non è necessaria, ci consente solo di prepararci meglio per l’inizio del corso. Il versamento della quota e l’iscrizione può essere tranquillamente finalizzata al termine dell’Introduzione al Corso (Lezione 1), martedì 15 Gennaio. È quindi possibile assistere alla Lezione 1 e, nel caso vi piacciano le modalità del Corso, iscrivervi al CML completo.

Note

È ovviamente consigliato di portare con sè il proprio portatile, se possibile.

La lezione si svolgerà con l’uso del proiettore connesso al PC del docente. Il CML prevede un uso minimo o nullo di slide/presentazioni e punta invece ad attuare “in diretta” i vari punti del programma.

È ovvio che durante il CML verrà discussa l’installazione di Linux sui PC del corsista, un punto fondamentale del processo di migrazione e dunque del corso. Come verrà discusso nel CML le opzioni a disposizione sono molte, ma per arrivare preparati e ottimizzare il tempo a disposizione è estremamente consigliato procedere già adesso al backup di tutti i dati per voi importanti su un’unità esterna.

Contenuti del Corso

  • Introduzione al Corso

Presentazione dell’Hacklab Cosenza. Obbiettivo del Corso. Calendario. Panoramica del programma. Strumenti utilizzati.

  • Introduzione al Software Libero

Cos’è il software, codice binario e codice sorgente. Cenni storici sulla nascita del Software Libero. Le 4 libertà del software. Filosofia del software libero. Copyleft e licenze libere. Cosa significa Open Source. La cattedrale e il Bazaar.

  • Perché Linux (e perché no)

Una completa panoramica dei tanti vantaggi di Linux, ma anche una discussione sui suoi più grandi difetti. Dal punto di vista della migrazione verranno presentati i pochi scenari nei quali Linux non è ancora una scelta ottimale e cosa si può fare in proposito.

  • Anatomia di una distribuzione

Perchè c’è “Windows”, “Mac”, ma non “Linux”? Distinzione tra Linux OS e Linux kernel. Stack GNU/Linux. Concetto di distribuzione. In cosa differiscono distro e distro. Panoramica sulle distribuzioni più popolari. Perché Ubuntu.

  • Pianificazione della migrazione (basata sui casi reali)

Identificare il proprio tipo di utenza. Analisi delle alternative software. Migrazione a Software Libero su Sistema Operativo proprietario. Disgressioni sui formati di Dati. Verifica della compatibilità hardware. Migrazione dati, conversione dati. Scelta del proprio metodo di installazione. Maggiori differenze tra Windows e Linux.

  • Concetti di base di Linux

Utente root vs utente normale. Concetto di Mount. Cartella Home. Package management, repository. Uso estensivo del terminale. Non una singola GUI.

  • Ubuntu

Storia di Ubuntu. Versioni di Ubuntu. LTS e Rilasci Semestrali. Bug #1. Run Everywhere.

  • Installazione

Che tipo di installazione? Requisiti di Ubuntu. Download di Ubuntu. BIOS. Partizionamento Disco. Backup dei dati e Cloning del disco. LiveCD e LiveUSB. Processo di installazione generale. Installazione fisica. Dual boot. Wubi. Virtualizzazione installata. Virtualizzazione pronta.

  • Ubuntu: Avvio.

Schermata Grub. Plymouth. Login Screen. Accenno alle sessioni. Accesso Remoto.

  • Ubuntu: Unity

Concetto di Desktop Environment. Storia dei DE di Ubuntu. Sezioni fondamentali di Unity: Desktop, Launcher, Panel, Dash.

  • Desktop: Uso come cartella. Sfondo.
  • Menu Bar: Application Menu. Pulsanti Finestre e Barra del Titolo. Indicator: Sound Menu, Messaging Menu, Network Menu, Power Menu. Indicatori di terze parti.
  • Launcher: Icona della Dash. Icone del Launcher. Cestino. Workspace Switcher. Dispositivi Montati. Quicklist. Progress bar. Notifica a bolla. Alert.
  • Dash: Lens e Scope. Home Lens. Application Lens. File Lens. Social Lens. Music Lens. Photo Lens. Video Lens. Esempi e potenzialità di Lens di terze parti. Filtraggio dei risultati. Preview.
  • Funzionalità avanzate: NotifyOSD. WebApps. OverlayScrollbar. HUD. Overlay Suggestion.
  • Ubuntu: Gestione delle applicazioni

Avviare applicazioni. Aggiungere e rimuovere applicazioni al launcher. Gestione e comportamento delle finestre.

  • Ubuntu: Gestione dei File

Gestore dei file Nautilus: suddivisione della finestra. Segnalibri e integrazione con Quicklist. Navigazione nel filesystem. Apertura di file, Apertura Con. Cambio applicazione predefinita. Spostamento o copia dei file. Mantenimento scorciatoie Windows. Navigazione a schede o con secondo pannello. Ricerca nell’intero sistema con Nautilus.

  • Ubuntu: Personalizzazione di Unity

Tema. Sfondo. Dimensione del launcher. Comportamento del Launcher. Ulteriori opzioni tramite terze parti.

  • Ubuntu: Connessione alla rete

Gestione delle connessioni. Network Manager. Condivisione file LAN. Installazione dei servizi Samba. Abilitare condivisione su NTFS. Condivisione del desktop. Ubuntu One.

  • Ubuntu: Al lavoro

Panoramica completa delle applicazioni pre-installate in Ubuntu. Cominceremo ad esplorare in dettaglio le alternative al software presente su Windows suddiviso per aree di interesse: Navigazione Web, Email, Istant Messaging, Social, Gestione Foto, Musica, Video, Masterizzazione, Office, Fotoritocco, ecc.

  • Ubuntu: Gestione dell’Hardware

Installazione dei driver proprietari. Monitor: Cambio della risoluzione. Multi-monitor. Luminosità e blocco. Audio: Gestione del suono. Integrazione con Sound Menu. Gestione livelli sonori per applicazione. Webcam: Uso durante la procedura d’installazione. Installazione di Cheese. Scanner: Simple Scan. USB: Funzionamento perfetto come Mass Storage. Cellulari, fotocamere, Bluetooth: Integrazione tramite il Bluetooth Indicator. Accoppiamento dei dispositivi. Condivisione file e connessione.

  • Installazione del Software

Ubuntu Software Center. Ricerca, installazione e rimozione di Software. Cronologia installazioni. Sorgenti Software. Selezione mirror. Impostazioni per gli aggiornamenti.
Aggiunta di repository Launchpad. Aggiunta di repository di terze parti. Riga deb e autenticazione. Installazione di pacchetti manuale. Gdebi. Installazione tramite installer di terze parti. Installazione da sorgenti.

  • Ubuntu: Impostazioni di sistema

Privacy. Linguaggio. Alimentazione. Account Utente. Backup. Ora e data. Accesso Universale.

  • Supporto e Troubleshooting

Guida in linea. Guida online: Forum e Wiki. Pagine Man.

  • Convivenza Windows/Linux.

Ripristino dei propri dati. Wine: che cos’è. Installazione. Compatibilità applicazioni. WineTricks. Installazione di esempio.
Virtualizzazione. Compatibilità hardware. Demo. Virtualbox e Wmware. Installazione Virtualbox. Installazione Extension Pack. Creazione di una macchina virtuale adatta a Windows XP e Windows Vista/Seven. Installazione del SO proprietario. Installazione Guest Add-on.

3 pensieri su “Presentazione del 1° Corso “Migrare a Linux”

  1. Pingback: “Migrare a Linux”, quota dimezzata per i corsisti base/avanzato | Hacklab Cosenza – Centro di Ricerca su Tecnologia e Innovazione

  2. Pingback: Anno Hackademico 2012/2013 – Formazione | Hacklab Cosenza – Centro di Ricerca su Tecnologia e Innovazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>